Ci metto la faccia! Il mio cammino verso uno stile di vita sostenibile

UN ANNO IN PIÙ, 365 GIORNI ALL’INSEGNA DI UNO STILE DI VITA SOSTENIBILE

Faccio i conti.

Faccio sempre i conti con me stessa.

Non a fine anno, non a inizio anno, tutti i giorni.

Questo capita se pretendi da te stessa tanto e sempre.

IO: GUARDARE AVANTI, STARE NEL CAMMINO, DIVENTARE CIÒ CHE DESIDERO ESSERE

Il 2019 è stato l’anno in cui ho finalmente guardato più avanti che indietro, aggiungendo pezzi al puzzle della persona che aspiro ad essere. 

Ogni pezzo è un piccolo traguardo raggiunto con sincerità e lealtà.

Ogni pezzo è unico, è autentico, è un pezzo di una me in divenire, in cammino verso uno stile di vita sostenibile e in continua crescita.

Il 2019 è stato un anno di scelte importanti e per ognuna… ci ho messo la faccia!

Biopensiero
Ci metto la faccia!

IO: MAMMA DI OLMO

Il 2019 è stato l’anno in cui ho compreso di essere diventata mamma. I primi mesi di vita di Olmo sono stati così intensi, nel bene e nel male, che non mi rendevo conto di nulla, ero trascinata dall’evento. Quest’anno ho dedicato tutte le mie risorse a te amore mio, per cercare di essere una mamma capace, amorevole e presente, la migliore mamma che posso essere. 

Ho dedicato tutto il tempo possibile a questo scopo, anche quello che non c’era. Perché essere la mamma che desidero essere significa “dedicarsi”: occorre tempo per imparare, insegnare, giocare, costruire, sognare e in tutto questo FARE occorre anche tempo per fermarsi a guardare … per godere di ciò che sta accadendo, per comprendere la paura, per superarla o per accoglierla. Ho scoperto che per essere mamma occorre tempo e, anche se qualche volta ho sperato di poterne avere di più per me, sono felice di averlo dedicato a te.

IO: PARTE DI UNA FAMIGLIA

Nel 2019 ho amato molto e sono stata molto amata. Ho avuto conferma di avere al mio fianco molto di più di un marito e un figlio. Loro sono tutto ciò che manca a me. Ogni giorno trovo in loro l’incoraggiamento (che non coincide sempre con l’approvazione) nei progetti che intraprendo o nelle scelte che prendo.

Non è facile stare al fianco di chi ha deciso di improntare la propria vita e il proprio stile di vita all’insegna del rispetto verso la Natura e verso i più deboli.

Tutti nasciamo con una particolare sensibilità e fortunatamente in ognuno di noi questa è mirata a diverse cause. In me è presente, costante e crescente l’amore per la Terra e la compassione verso le specie meno privilegiate e spesso abusate.

IO: BIOPENSIERO

Da tre anni curo il blog Biopensiero.

Per i primi due anni ho provato a promuovere uno stile di vita sostenibile, o come è di moda dire green. In questo arco di tempo ho condiviso principalmente buone azioni o eco azioni altrui, così da sensibilizzare i miei lettori.

A inizio 2019 ero un po’ in crisi, non capivo appieno il vero intento del blog, il significato che desideravo davvero dare a questo contenitore.

Improvvisamente si è accesa una lampadina. Biopensiero doveva diventare più autentico e personale.

Dovevo metterci la faccia!

Ho quindi iniziato a postare le nostre buone azioni o eco azioni, non più quelle di sconosciuti. Ho più volte condiviso una sorta di lista delle principali eco azioni che secondo me dovrebbero diventare quotidiane e abbiamo provato a metterne in pratica quante più potevamo, condividendo ogni nostro passo in avanti verso uno stile di vita meno impattante per il Pianeta

In questo modo abbiamo cercato di dimostrare che essere più rispettosi verso Madre Terra non è così difficile.

Se ti va puoi rileggere i precedenti due articoli di questo anno che riassumono diversi temi importanti trattati.

RINGRAZIAMENTI

L’estate 2019 è un periodo che ricordo con gratitudine. Ho partecipato al progetto 30ecodays di ecoandeco. Ti invito ad entrare nella pagina per saperne di più.

Come dice il nome stesso sono stati 30 giorni dedicati a riflettere su 30 eco spunti nonché 30 eco sfide che Gloria, ideatrice del progetto, ha lanciato ad ogni partecipante. Come famiglia ci siamo messi in discussione e misurati su ogni punto, cercando di comprendere su ognuno cosa e come migliorare. 

Ho segnato su un taccuino ogni passo fatto verso una vita più green, ma, soprattutto, ho preso nota dei tanti passi che ancora dobbiamo fare.

E’ stata un’esperienza significativa: da allora la mia attenzione è aumentata in particolare rispetto ad aspetti fino allora trascurati.

Ringrazio quindi Gloria per il suo impegno nell’ideare un progetto così utile.

L’altro momento di questo anno che porterò nel cuore sarà quello in cui abbiamo potuto finalmente, grazie al Bosco Spaggiari, piantare un Olmo nel giardino di casa. Non solo una dedica a mio figlio, ma un modo per onorare la Natura, grazie alla quale questa vita è possibile.

2020

Non voglio augurarmi niente per questo 2020. Sono grata per quello che ho e pronta ad accogliere ciò che ci aspetta.

Un desiderio? Continuare ad informarmi, apprendere sempre più conoscenze che ci aiutino ad essere persone più consapevoli.

E, in ultimo ma non per ultimo… continuare a raccontarti la nostra esperienza, perché se nel mio piccolo riuscirò anche solo a trasferire una buona abitudine per la salvaguardia del nostro Pianeta, sentirò di aver restituito a quest’ultimo il dono che ha fatto a noi, la vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *