Iyengar® e Studio Yoga Parma – Celebriamo la vita

Celebriamo la vita

Amico o amica, inizierò con il dirti che lo yoga non è una verticale, non è un insieme di posizioni da acrobata o contorsionista irraggiungibili. Non ci crederai, ma per quanto la nostra società ci abbia cresciuto a pane e ansia di prestazione, tu sarai qualcuno nella tua sala yoga anche se non riuscirai a fare nulla di tutto questo.

Tu sarai comunque importante: in primis perché sei vivo, hai ricevuto il meraviglioso dono della vita e porti te stesso, il tuo essere speciale e la tua energia nel mondo e alle persone che ti circondano. Ti avvicinerai veramente allo yoga e ne comprenderai l’essenza quando capirai quanto sia importante celebrare la vita.

Il problema a volte è proprio questo “te stesso”, che spesso è il nostro grande punto interrogativo.

Ed è proprio in questa fase di incertezza che arriva lo yoga: quando senti la necessità di risolvere questo quesito, di trovare te stesso nel profondo, nella tua radice più autentica. Lo yoga ti permette di entrare in contatto con il tuo vero io, quello spogliato del vissuto, non condizionato da tutto ciò che lo circonda.

No, non hai sbagliato, è assolutamente normale che accada. Tutti noi svolgiamo un percorso durante il quale assorbiamo le esperienze e le persone con cui lo percorriamo. Ma è prezioso ed importante, per il nostro benessere, riuscire a comprendere quale sia la parte più vera e sincera di noi e quale quella che ci cuciamo addosso.

Lo yoga per me

Significa quiete, conoscenza e accettazione di sé, pulizia da ciò che non ci appartiene e da ciò che non ci serve; significa vivere nel rispetto di se stessi e degli altri senza pregiudizio, vivere nel presente, in equilibrio e profondamente appagati.

Per avere dei benefici dalla pratica dello yoga dovrai essere pronto a cambiare l’opinione che hai di te perché ti confronterai con forze e limiti che non pensavi di avere e che dovrai accogliere in quanto unici; in quel momento inizierai ad amarti. Dovrai ammettere a te stesso di non poter controllare tutto ciò che ti accade e di non essere in grado di proteggerti da quello che inevitabilmente sarà. Per fare questo occorre imparare ad essere concentrati e consapevoli del nostro presente, senza crearci troppi desideri o aspettative che ci distolgono dal godere appieno della nostra vita.

Se accettiamo tutto questo non saremo più vittime di insofferenza, delusioni e senso di inadeguatezza.

Io mi sono avvicinata allo yoga quando ho capito che non stavo dando importanza alla mia vita e a me stessa, in un momento di smarrimento personale, quando non sapevo esattamente chi ero o chi desideravo essere.

In questo lungo percorso, che dura da dieci anni, ho abbandonato la staticità che ha caratterizzato la mia prima fase. Lo yoga mi ha insegnato che siamo in continuo mutamento e che dobbiamo imparare a fluire nel cambiamento senza averne timore, senza pensare che ciò significhi essere incoerenti. Siamo quello che siamo in un determinato momento, che non è legato al passato e non è legato al presente e pertanto, essendo unico, non ha necessità di essere correlato ad altro.

Se restiamo aperti e percettivi, non potremo altro che accettare ogni scoperta che faremo di noi accogliendola come una nuova parte di noi.

Ringrazio me stessa per aver intrapreso questo percorso che mi arricchisce ogni giorno e ringrazio le maestre incontrate in questi anni per aver condiviso la loro conoscenza e i loro insegnamenti e per avere sempre avuto la giusta sensibilità quando occorreva e la giusta fermezza quando è stato altrettanto indispensabile.

Sono particolarmente convinta che non ci sia mai nulla di casuale: ho scelto scuole che seguivano metodi che in determinati momenti sentivo più vicini, sono arrivata in determinati luoghi e ho incontrato precise persone per intenzionali coincidenze.

Oggi sono lieta e grata di appartenere all’Associazione Studio Yoga ParmaMetodo Iyengar®:

www.studioyogaparma.it

Il progetto dell’Associazione:

L’Associazione promuove e sostiene attività e discipline legate alle arti e alla cultura orientali, allo Iyengar® Yoga principalmente.

www.studioyogaparma.it/il-progetto/

 

Il metodo Iyengar® prende il nome dal suo creatore e maestro B.K.S. Iyengar e lo descrive precisamente l’Associazione Italiana Iyengar®:

www.iyengaryoga.it/metodo-iyengar

Nello Iyengar le Asana (posizioni) e il Pranayama (tecniche di controllo del respiro) sono strumenti per preparare e predisporre il corpo, il sistema nervoso e la mente a Pratyahara (tecniche di introspezione e controllo dei sensi), Dharana (tecniche di concentrazione) e Dhyana (tecniche di meditazione).

Di questo metodo apprezzo il fatto che tutti possano beneficiare pienamente della pratica; infatti, Iyengar è stato il primo a creare una specifica didattica d’insegnamento che, grazie all’utilizzo di attrezzi, permette ad ogni praticante di entrare profondamente nelle asana. Gli attrezzi consentono di rimanere per lunghi periodi nelle posizioni e questo consente a corpo e mente di accogliere e di assorbire le asana. Pertanto, anche chi ha delle parti più deboli del corpo o ha subito traumi e quindi ha delle tensioni, riesce comunque ad eseguire l’asana in modo corretto.

Questo aspetto è molto importante in quanto la caratteristica principale dello Iyengar® yoga è proprio la particolare cura per l’allineamento, la simmetria e la precisione nell’esecuzione delle sequenze.

La mia esperienza mi ha portata ad apprezzare questo metodo per la sua completezza e profondità. Già dopo poco tempo è evidente quanto il corpo si rinforzi e sia più equilibrato e stabile.

È inoltre indubbio che tali cambiamenti siano connessi con la mente. Al termine di ogni pratica il corpo è più ossigenato e disteso, la mente più rilassata e presente, corpo e mente sono in perfetto equilibrio.

È difficile pensare che ci si possa completamente distaccare dai pensieri; molti di noi conoscono soltanto una mente e un corpo impegnati, spesso freneticamente, in azioni o ragionamenti. La sensazione che si prova nell’attimo in cui assaporiamo un corpo e una mente liberi è difficilmente descrivibile.

Ogni scuola è unica grazie all’unicità dei propri maestri. Io ringrazio Laura Montanari che ha fondato “Studio Yoga Parma” e che dona a noi praticanti il suo tempo, il suo sapere, la sua passione e professionalità, la sua sensibilità e la sua attenzione nei confronti di ognuno di noi.

Ringrazio Laura che ha aperto le porte dell’Associazione ad altri professionisti che offrono interessanti e utili attività legate al benessere psicofisico:

www.studioyogaparma.it/altre-attivita/

L’idea di Laura di creare un progetto in forma associativa permette a noi associati di essere parte “viva” di questo progetto: oltre a partecipare alle attività proposte, siamo liberi di apportare contributi personali. Ogni associato può infatti supportare l’associazione in diversi modi che spaziano dal trasferire agli altri componenti il proprio sapere e le proprie competenze, al condividere il messaggio della scuola nelle nostre comunità per diffondere questa meravigliosa disciplina che è lo Iyengar.

Sentirsi parte importante di questa Associazione è per me di grande stimolo perché mi concede di approfondire ogni giorno la mia ricerca interiore relazionandomi a persone che condividono la mia stessa filosofia di vita.

Vi invito a venirci a trovare nell’accogliente studio di Via Trieste 9/1…

sarete i benvenuti 🙂

2 Replies to “Iyengar® e Studio Yoga Parma – Celebriamo la vita”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *