LUMEN che illuminazione! Eco Villaggio e Cucina Naturale

ilLUMENata

Per descrivere la mia giornata con LUMEN ho coniato il termine ilLUMENata perché in fondo è così che mi sono sentita: illuminata, rinata e alla fine un po’ innamorata.

LUMEN è un Network dedicato alla salute e al benessere dell’uomo e dell’ambiente:

  • Associazione di promozione sociale che incoraggia sani stili di vita per la costruzione di una società sostenibile
  • Scuola di Naturopatia Olistica
  • Scuola di Cucina Naturale
  • Wellness Academy
  • VIS NATURAE (cooperativa di lavoro a mutualità prevalente con lo scopo di creare opportunità di lavoro etiche ed ecologiche tra i soci)
  • LUMEN RECREA (società cooperativa di abitazione a proprietà indivisa: uno dei più grandi Eco Villaggi italiani, nato nel 1992 a San Pietro in Cerro nella campagna piacentina)
  • Casa editrice
  • Bio-shop

Se aspiri ad una vita naturale e salutare, LUMEN ti offre diversi percorsi di conoscenza grazie ai quali questo desiderio sarà più facile da raggiungere.

Se hai viglia di scoprire le tante attività promosse da LUMEN visita il loro sito:

http://www.naturopatia.org

Più avanti tornerò su questa domenica passata con LUMEN ma prima devo raccontarti una breve storia.

Quando ho letto Eco Villaggio i miei ricordi sono volati lontani. Sono passati poco meno di 10 anni, ero in Inghilterra e precisamente a Wye, nel primo villaggio autosufficiente del Regno Unito.

Quell’anno decisi che volevo fare una vacanza nella natura, che avevo bisogno di connettermi con l’energia della terra, di rigenerarmi lontano dalla frenesia quotidiana, dal cemento, dal traffico e dallo smog. Ma volevo di più! Volevo l’occasione di praticare lavori fisici e lontani dal lavoro che svolgevo quotidianamente. Avevo bisogno di conoscermi, di sperimentarmi, di scoprire la parte più autentica di me, di mettermi alla prova in situazioni nuove e molto diverse da quelle a me famigliari.

Scelsi l’Inghilterra per esigenze linguistiche legate al lavoro che svolgo; avrei potuto nel frattempo migliorare anche le mie conoscenze linguistiche.

Dopo una breve ricerca contatto Wye Community Farm:

http://www.wyecommunityfarm.org.uk

La cooperativa era ai primi passi e quando li contattai per chiedere loro uno scambio di alloggio in cambio di lavoro rimasero sorpresi. Ai tempi non era ancora una realtà così definita e nota come oggi.

Wye Community Farm era un progetto avveniristico quando è nato e oggi scopro con piacere che il loro immenso amore per la terra li ha ripagati.

I residenti del villaggio, di cui la maggioranza sono volontari della cooperativa, promuovono:

  • un’agricoltura biologica, tradizionale e non meccanizzata
  • una produzione di cibo locale per evitare costi di trasporto e favorire un minor impatto ambientale
  • l’utilizzo di fonti di energia alternativa
  • lo scambio di terreni e prodotti a favore di un comune obiettivo di autosufficienza
  • la salvaguardia del microhabitat attraverso un corretto e rispettoso utilizzo della terra
  • il rispetto della vegetazione autoctona per accrescere la compatibilità ambientale in agricoltura
  • l’eco-riciclo
  • l’auto-produzione di cibo per esempio attraverso un proprio orto
  • la produzione e l’utilizzo di carburanti vegetali
  • il rispetto della stagionalità nella produzione di cibo
  • la cura dei boschi e l’utilizzo monitorato del legname che viene riciclato come combustibile pulito a favore della cooperativa
  • il turismo sostenibile

Se non hai mai visto il Kent, che merita per i paesaggi mozzafiato, ora hai un’occasione in più per farlo 🙂

Ho trovato un articolo molto bello interamente dedicato a questo magico villaggio che condivido:

http://www.marieclaire.it/Attualita/interviste/Tribu-sostenibili#1

Vuoi sapere com’è andata la mia avventura a Wye?

La mia permanenza a Wye è stata faticosa. Ho appreso che il lavoro in agricoltura non inizia e non finisce mai, che sudi, il corpo alla sera è indolenzito e devi avere una profonda conoscenza della terra e delle specificità legate alle diverse attività. Ho imparato che lavorare in una fabbrica di marmellata che mescola, riempie, sigilla, sterilizza e imballa a mano è un lavoro da eroi. Ma l’insegnamento più prezioso che ho portato a casa è personale; ho compreso che staccarsi dai propri agi e dalle proprie sicurezze destabilizza come poco altro.

Capisco solo oggi che rivivo questa esperienza con te che è proprio grazie a Wye che piano piano, negli anni, la mia attenzione verso l’ambiente è cresciuta. Ho naturalmente iniziato ad attuare piccoli accorgimenti che ognuno di noi, nel proprio piccolo può apportare. Sono nulla paragonati all’imponente lavoro che svolge questa comunità ma anche Wye un tempo era un progetto di poche persone …

Pensa per esempio all’impatto che potrebbero avere queste piccole azioni:

  • usare un mezzo di trasporto invece di due per raggiungere il proprio posto di lavoro (compatibilmente con le diverse esigenze, diversi luoghi di destinazione, diversi orari ecc.) ma a volte è solo questione di buona organizzazione
  • usare maggiormente i mezzi di trasporto pubblico
  • porre la massima cura in una corretta raccolta differenziata
  • acquistare prodotti il cui imballaggio sia riciclabile e facilmente smaltibile
  • acquistare cibo biologico e a km0
  • acquistare prodotti di pulizia per la casa naturali
  • fare un piano della spesa settimanale e attenersi all’acquisto dello stretto necessario per evitare sprechi inutili
  • scegliere una dieta alimentare vegetale

Sono tante le persone che spesso si meravigliano del fatto che io dedichi un’ora o più ogni sera per il mio pasto oppure altrettanto tempo il sabato per preparare il menù settimanale. Non credo di fare nulla di straordinario nel curare la mia salute e nell’avere rispetto per il cibo che sono fortunata ad avere, tanto da non meritare di venire sprecato.

Altre sono invece le persone che mi fanno notare i costi più alti che tali scelte comporterebbero ed anche in questo caso mi permetto di osservare che oggi, fortunatamente, l’offerta di prodotti biologici e vegetali è cresciuta notevolmente e, proprio per questo motivo, il costo non è più così esoso come qualche anno fa. Faccio un esempio concreto: le pastiglie per la lavastoviglie che acquisto costano Euro 2 e il detersivo Euro 3.

Si può fare, te lo assicuro 🙂

Se anche tu hai dei suggerimenti sono qua, curiosa e grata di riceverli!

Dopo l’esperienza vissuta a Wye mai avrei sperato di ripeterne un’altra ancora più profonda. LUMEN ricalca perfettamente il progetto di cui sopra ma con un’attenzione in più che per me oggi è diventata imprescindibile ovvero quella etica di amore e rispetto per ogni essere vivente.

Infatti è per questo che mi avvicino principalmente a LUMEN, per la loro rinomata Scuola di Cucina Naturale.

Arrivo domenica 26 febbraio. La sede della scuola nonché dell’Eco Villaggio è luminosa, così come ci ricorda il nome stesso (Il Lumen è l’unità di misura del flusso luminoso) e accogliente.

Mi dirigo di corsa nella cucina dove mi aspetta il corso “Colazioni e Merende dolci e salate” tenuto da Giacomo Matteo Pisanu.

Il corso si è rivelato di gran lunga superiore ad ogni mia aspettativa.

Lo chef è ovviamente una persona estremamente competente in cucina naturale ma la cosa che ho apprezzato maggiormente è che è riuscito a spiegare tecniche, ricette, passaggi, a volte anche non semplicissimi, con grande chiarezza. Inoltre, è una persona molto comunicativa e trasmette con naturalezza tutta la sua passione.

In classe lavoriamo tutti insieme e finalmente…

So fare una brisé vegetaleeeeeeee!!! Ed anche un budinooooo!!! 🙂

Non è facile trasmettere tutto il mio entusiasmo e la mia gioia per aver ottenuto, in così poco tempo a disposizione, tanta e utile conoscenza su preparati base che potrò riutilizzare in mille modi diversi, a seconda dei miei gusti e dei prodotti stagionali che avrò a disposizione.

E intanto che ci raccontava qualche aneddoto personale, gli ho anche rubato un suggerimento sulla colazione ed ora, al mattino, il pane con la marmellata si è arricchito di uno strato di tahin e il risultato è ottimo!

Grazie LUMEN per questa giornata splendida! Ci vediamo il 5 marzo alla Bio-festa

Lo chef

Sfere di miglio e mela con nocciole Piemonte IGP

Tartellette ai sapori dell’orto

Budino al cocco e cacao

5 Replies to “LUMEN che illuminazione! Eco Villaggio e Cucina Naturale”

  1. Ma che meraviglia!!! 😍 E grazie per aver condiviso la tua esperienza di vita a Wye, capisco benissimo quanto possa averti arricchita, sono esperienze uniche nella loro concretezza e verità.

    P.S.: io e l’altra fugonata aspettiamo con ansia il budino ciocco&cocco e qualche tua bontà con la brisè!!! 😅

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *